Capri. Profumi e Panorami del’Isola più bella del Golfo.

Screenshot (1) - Copia

Uno dei luoghi più visitati della Campania è certamente l’isola di Capri. Numerose sono le personalità che ogni anno decidono di visitarla e passare qualche giorno nella quiete più totale.

In passato l’isola era la meta preferita dei grandi imperatori dell’impero romano. In epoca moderna la tradizione si ripete. Il suo fascino non solo attrare le persone semplici, ma anche gli imperatori odierni come Vladimir Lenin, Pablo Neruda, Onassis, Kennedy e il giovane Mark Zuckerberg.

I ricchi paesaggi e gli incantevoli scorci rendono l’isola per il visitatore una continua scoperta.

Giunti al porto di Marina Grande si ha da subito la sensazione di essere stati proiettati in un’altra epoca. Tutto è perfettamente preservato e stupisce come col passar degli anni, il tempo non ha per nulla modificato l’aspetto e il fascino degli edifici e delle piccole attività commerciali. Un porto che nell’antichità era dedicato alla pesca e che invece ora, vestito da elegante pescatore, ha il delicato compito di accogliere e presentare ai visitatori l’intera isola.

Capri si divide in diverse località turistiche, veri e propri punti di interesse che permettono di poter visitare in diversi momenti del proprio soggiorno ogni angolo dell’isola. I centri focali dell’intera isola sono due, ovvero : Capri e Anacapri.

La piccola cittadina è il centro maggiormente visitato, ricco di alberghi e ristoranti di lusso, boutique delle firme più conosciute e madrepatria dei locali più in voga. La cittadina più grande è meno frequentata e tranquilla,ma sempre di pari bellezza. Offre diverse attrazione culturali come Villa San Michele e l’accesso al Monte Solaro, ovvero il punto più alto dell’isola che grazie a diverse terrazze permette di godere a 360° del panorama che l’isola dispone.

L’intera isola è ricca di sentieri naturali percorribili sia a piedi che in bici; famosi sono quelli che dal centro di Capri permettono di poter visitare i Giardini di Augusto,un mosaico di composizioni floreali dai profumi unici e dalle romantiche terrazze; e lo spettacolo paesaggistico dell’Arco Naturale ,una struttura rocciosa a forma di arco formatasi naturalmente nel corso degli anni e raggiungibile esclusivamente per mezzo di itinerari pedestri. Attraverso gli stessi itinerari è possibile raggiungere anche il porto di Marina piccola, un piccolo porticciolo caratterizzato da numerosi ristoranti e incorniciato da lussuose ville che adornano l’intera cava, visibili attraverso i sentieri che nel saliscendi permettono l’accesso alla piccola baia.

L’isola offre un doppio angolo di visuale al viaggiatore. Un duplice punto di vista che permette di poter godere a pieno delle bellezze che la natura ha da offrire.

Il profumo del mare è presente ovunque e le continue correnti presenti tra le catene rocciose rilasciano un graduale aroma facendo si che questo aspetto non passi mai inosservato. Oltre che dalla terraferma è possibile visitare l’isola anche dal mare. Tante sono le escursione proposte dagli operatori per un tour completo dell’isola in barca.

Continua a leggere…

 

Articolo pubblicato sul periodico I’M – Magazine bimestre Luglio/Agosto 2016 : www.immagazine.com

About the author

Vincenzo Lo Cascio

View all posts

Rispondi