About me

È bello scrivere perché riunisce le due gioie: parlare da solo e parlare a una folla.

Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Ora che ci penso non ci sono ragioni particolari che mi hanno spinto in questo mondo , ma è facile intendere come sia per alcune persone più semplice esprime quello che realmente sentono su un foglio  , digitale o cartaceo che sia , che a voce ; insomma tra la gente.

Questo è proprio quello che è accaduto a me .

Un giorno parli , racconti , scherzi e fai quello che normalmente faresti qualsiasi altro giorno  , mentre un altro resti con te stesso ; Pensando che forse quello che hai da dire non basta più e hai bisogno di altro . Altri contesti , altri luoghi , altre persone e via discorrendo fino a quando non riesci più a trattenere quello che hai dentro .

Nella mia vita ho viaggiato , un po con la famiglia e un po per conto mio .

Da piccolo i continui trasferimenti da un paese all’altro mi hanno dato la possibilità di conoscere diverse realtà a cui subito mi ci sono abituato  . Difficile ,però , è abituarsi alla mia ultima destinazione . Non per chissà quale sgradevole particolare , ma per un suo tratto “caratteristico ” ,se proprio cosi lo vogliamo definire .

La continua , eccessiva e fastidiosa (a tratti anche piacevole ) tendenza al cambiamento e al paradosso .

Il paese in questione è Castel Volturno (CE) .  Da quando sono qui le mie giornate sono sempre state diverse , mai una uguale all’altra . Di certo non mi sono mai annoiato e di certo ho sempre trovato difficoltà ad abituarmi a qualsiasi contesto dato che tempo una settimana e venivi scaraventato in un mondo completamente diverso da quello che avevi lasciato la settimana prima .

Eppure gli devo molto . Gran parte della mia vita , e quindi della persona che sono oggi la devo a questo posto .

Gli Amici , l’ educazione , l’amore per il pugilato , l’amore della mia vita , il lavoro e il primo approccio al mondo del giornalismo . Sono tutte cose che non avrei se non fossi venuto qui .

La facoltà di Giurisprudenza è stata una scelta che non avrei mai fatto , se non grazie alle locali liste civiche e alle associazioni del territorio .

Hanno accesso in me un gran curiosità per il diritto e per tutte le dinamiche che ruotano intorno ad esso . Il tutto per cercare una soluzione agli “enormi” problemi che quotidianamente devastano questo territorio.

Quasi lo stesso è accaduto per il giornalismo . Avevo la necessità raccontare . Far conoscere ai lettori locali la verità ed in primis il mio punto di vista su determinati argomenti , con particolare attenzione al Villaggio Coppola ; oggi conosciuto come “Pinetamare”. Fu proprio da giovanissimo che conobbi Tommaso Morlando (Editore ) ,persona squisita , e tutto lo staff della redazione di “Informare “.  Grazie a loro ho scoperto una passione ; ufficializzata nel 2016 dall’Ordine dei Giornalisti con l’iscrizione all’albo.

Ora le cose sono cambiate . La vita non si racconta solo con carta e penna .

Si condivide!

Basta uno stato scritto su Facebook o una foto condivisa su Instagram e…Zac!!! il tutto viene recepito in modo rapido e cristallino dalla gente.

Quindi , nel caso , il resto della mia vita è qui in basso .

Quello che conta è sulla Home.

 

 

 

Rispondi